Razze Ovine Selezionate

Razze Ovine Selezionate

(La maggior parte della Carne d’Agnello Scozzese è tradizionalmente il risultato di incroci).

Scottish Blackface Sheep

Grazie alla sua robustezza e adattabilità, è la razza ovina più numerosa dell’industria Scozzese del settore. La storia di questa razza si perde nel tempo, ma esistono testimonianze monastiche risalenti al XII secolo che fanno riferimento a una razza ovina Blackface.

Questa razza fu sviluppata per trarre il massimo vantaggio dai terreni per pascoli collinari e montuosi della Scozia e ciò ha portado allo sviluppo di tipologie distinte all’interno della razza stessa: Perth, si trova principalmente nella Scozia orientale e in Irlanda del Nord; Lanark, integratosi con il Newton Stewart, a beneficio della capacità di produrre latte e della sua robustezza, è dominante in buona parte della Scozia e in alcune zone dell’Irlanda, di taglia media, con vello più corto rispetto al Perth.

Cheviot Sheep

Sono trascorsi 200 anni ormai da quando i primi esemplari Cheviot giunsero a Caithness, nell’estremo nord della Scozia, come parte di un piano per valorizzare gli ovini della zona. In conseguenza del suo successo, questa razza è diventata predominante nel nord, dando vita all’ormai nota North Country Cheviot (NCC).

Il forte istinto materno, la qualità della carcassa, l’affidabilità, la frugalità e l’adattabilità di questa razza sono ampiamente riconosciute e la North Country Cheviot produce una carne d’agnello di qualità, che si tratti di esemplari puri oppure di incroci. I montoni NCC possono essere incrociati con successo anche con altre razze di collina per aumentarne la taglia e migliorarne la struttura.

Scotch Mule Sheep

La Scotch Mule è il risultato dell’incrocio di un maschio di Blue Faced Leicester con una femmina di Scottish Blackface e solo in epoca recente questo particolare incrocio è stato riconosciuto come razza distinta.

Il vigore dell’ibrido prodotto da questo incrocio garantisce che la Scotch Mule sia in grado di produrre e allevare una quantità di agnelli praticamente in qualsiasi sistema, incluso lo svernamento. È anche molto robusta, una caratteristica ereditata dalla Scottish Blackface, e sfrutta in modo ottimale il cibo a disposizione. Figlia, con un’attenzione minima, da un maschio di qualsiasi razza, e rappresenta la femmina ideale per l’industria ovina del giorno d’oggi.

Texel Sheep

I primi esemplari di Texel furono importati in Scozia dalla Francia negli anni Settanta da allevatori che volevano migliorare la costituzione e la qualità delle carcasse di alcune delle razze native, in particolare per quanto riguarda la magrezza e la valorizzazione di zone come il gigot.

La razza Texel Scozzese è stata allevata per ottenere una lunghezza un po’ superiore rispetto agli animali importati in origine per soddisfare il mercato britannico della carne. Attualmente è la principale razza di maschi riproduttori in Scozia. Si è inoltre scoperto che, quando viene incrociata con la Scottish Blackface e con altre razze, la Texel dà un robusto incrocio di agnello.

Shetland Sheep

Le pecore Shetland sono una razza caratteristica delle Isole Shetland. Le Shetland appartengono alla famiglia di pecore ‘Finntail’ o shortail allevate nel nord. Si pensa che questa razza sia nata in Norvegia e sia stata introdotta nelle Isole intorno al 500 d.C. La sua costituzione genetica è rimasta in gran parte immutata fino a oggi. Le Shetland si sono adattate ed evolute egregiamente per fronteggiare il clima più rigido del Regno Unito. Tuttavia, si adattano bene anche ai pascoli migliori, aggiungendo la prolificità alle buone qualità materne, alla longevità e alla facilità di cure che già le contraddistiguono.

Questa razza è diventata sinonimo di carne di qualità e di ottima lana e benché al giorno d’oggi il bianco sia il colore predominante fra le pecore Shetland, esistono oltre 50 varietà di colore diverso.