Il Patrimonio Agricolo Scozzese

Il Patrimonio Agricolo Scozzese

La Storia della Qualità.

Risalendo agli albori dell’agricoltura Scozzese si arriva al 4000 a.C. Ma una storia molto più recente parla dell’abbattimento degli alberi che ricoprivano il paese per lasciare posto ai terreni coltivati. Circa il 75% di tutti i terreni della Scozia viene utilizzato per la produzione agricola. Questo rende l’agricoltura l’elemento predominante dell’attuale paesaggio scozzese. La produzione annua degli allevatori, degli agricoltori e dei coltivatori scozzesi vale miliardi di sterline. Sono circa 70.000 le persone che si dedicano all’agricoltura.

Nella Scozia nordoccidentale sono presenti molte fattorie, ma per quanto riguarda l’allevamento del bestiame sono meno produttive rispetto alle fattorie collocate in altre aree. In queste zone, l’allevamento principale è quello delle pecore. Anche se in tutta la Scozia si trovano allevamenti di manzi, questi sono particolarmente frequenti nell’area nordorientale e sudoccidentale.

In Scozia vi sono molte razze di manzi, ma una delle più rinomate è la Aberdeen Angus, famosa per la carne tenera, gustosa e sugosa. La razza Highland, caratteristica per il pelo lungo e le corna, è particolarmente rinomata per la carne marezzata e sugosa.

L’agricoltura in Scozia vanta un passato glorioso e noi siamo orgogliosi di adottare continue innovazioni alla ricerca della perfezione, affinché il futuro dell’agricoltura in Scozia possa competere con i successi passati.